Benvenuti sul mio sito. Mi chiamo Eleonora D’Errico, La Derrick Racconta, e qui trovate il mio mondo, fatto di scrittura libri e giornali.

Scrittura libri e giornali

Nella vita mi occupo di comunicazione, sono una giornalista professionista e ho pubblicato due libri. Sono fortunata, perché vivo di questo, di libri e scrittura.

Qualcosa su di me

Dal 2005 mi occupo di comunicazione, dal 2009 sono iscritta all’Albo dei Giornalisti Professionisti. Amo il mio mestiere, soprattutto perché è in continua e costante evoluzione, proprio come me.

Nel mio sito e nel mio blog, vi parlo di tutto quello che è la mia vita: recensisco libri, faccio interviste, vi racconto storie. Troverete anche qualche consiglio sulla scrittura e sul giornalismo.


Dal Blog

I miei stupidi intenti

“I miei stupidi intenti”: la lettura che più mi ha sorpresa quest’anno ha vinto il Premio Campiello

I miei stupidi intenti è la storia di una faina che scopre la morte, la storia di un animale che fa riflettere su cosa significhi essere umani

0 comments
acqua rossa

Recensione “Acqua rossa” di Jurica Pavicic: la Keller colpisce ancora

“Acqua rossa” è un giallo, un poliziesco, una storia familiare e in parte un romanzo storico che attraversa 30 anni, dal 1989 ad oggi

0 comments
se i gatti scomparissero dal mondo

“Se i gatti scomparissero dal mondo”: questo non è un libro sui gatti

“Se i gatti scomparissero dal mondo” è un romanzo solo all’apparenza leggero, che tratta temi profondi e usa i gatti come espediente

0 comments
randagi

Una generazione di “Randagi”. Vi racconto il romanzo di Amerighi

“Randagi” racconta la storia di Pietro e di tutti i nati negli anni Ottanta, confusi da un’epoca precaria e senza punti di riferimento

0 comments
il vento ci porterà

“Il vento ci porterà” di Ciro Auriemma: feroce come l’amore per se stessi

Per il ruolo che ha la Sardegna, per la scrittura poetica e ruvida al tempo stesso, per Anne Marie: leggete “Il vento ci porterà”

0 comments
pic-nic sul ghiaccio

“Pic-nic sul ghiaccio”: felice come un pinguino a Kiev

In “Pic-nic sul ghiaccio” l’autore riesce a descrivere con leggerezza e ironia una storia che parla di mafia, ricatti, corruzione, malasanità

0 comments